Welcome Guest (Register -  Login)  Active Topics Active Topics Display List of Forum Members Memberlist Search The Forum Search Help Help
 Navigation

Username

Password

Auto Login
Add me to the active users list


Forgot password | Register

Trasimeno Lake
 lagotrasimeno.it : Trasimeno Lake
Subject Topic: TRASIMENO, RIUSCITO INTERVENTO CONTRO CHI Post ReplyPost New Topic
 TRASIMENO, RIUSCITO INTERVENTO CONTRO CHI
<< Prev Topic | Next Topic >>
Editor
Posted: 05 September 2005 at 7:55pm | IP Logged Quote Editor

Admin Group
Admin Group


Group: Admin Group
Joined: 05 April 2004
Location: Italy
Posts: 65

AMBIENTE: TRASIMENO, RIUSCITO INTERVENTO CONTRO CHIRONOMIDI

(AGE) TRASIMENO, Perugia - Ha prodotto gli effetti sperati il progetto, attuato a partire da luglio, per combattere il proliferare di chironomidi (volgarmente detti moscerini) al Trasimeno. Stando ai commenti di operatori turistici, amministratori locali e turisti si deduce che il fastidio prodotto negli anni scorsi da questi insetti, tale da determinare a volte l’allontanamento anticipato dei visitatori dalle zone rivierasche, nel corso di questa estate non si è presentato.

Complice, oltre naturalmente le condizioni climatiche leggermente diverse dagli altri anni, il progetto sul controllo integrato dei chironomidi che la Provincia di Perugia ha attuato, in collaborazione con la Asl n. 2 - Dipartimento di Prevenzione, con i Comuni circumlacuali e con l’Università di Perugia - Dipartimento di Biologia Cellulare ed Ambientale, nell’ambito delle azioni urgenti messe in campo al Trasimeno per fronteggiare l’emergenza idrica. I chironomidi sono insetti appartenenti all’ordine dei ditteri, come le mosche, che non pungono e sono molto importanti nel bacino lacustre in funzione della catena alimentare. Le larve si sviluppano nei fondali del lago e costituiscono un buon cibo per i pesci, mentre come insetti adulti sono molto apprezzati dagli uccelli e dai pipistrelli. Nonostante la loro innocuità, i chironomidi in grandi quantità provocano fastidio.

L’intervento messo in atto dai vari soggetti istituzionali, coordinato dalla Provincia di Perugia, non ha per fine l’eliminazione dell’insetto dall’area del Trasimeno, ma un suo controllo nei picchi di massimo sviluppo, operando senza mai perdere di vista la salvaguardia dell’ecosistema del lago. Sono di tre tipo gli interventi a cui si è ricorsi: l’impiego di larvicida; la diversificazione luminosa; il controllo e contenimento dei soggetti allo stato adulto nei momenti di maggiore concentrazione. Per quanto riguarda il primo tipo di intervento, il lago è stato monitorato per verificare dove si sviluppassero le larve. I focolai larvali sono stati trattati con un prodotto biologico che agisce soltanto sulle larve dei chironomidi. La distribuzione è stata effettuata attraverso l’impiego di un natante (“hovercraft”) che può lavorare anche su fondali bassi e che dispone dei più moderni dispositivi per il rispetto dell’ambiente.

Il Dipartimento di Biologia Cellulare ed Ambientale ha effettuato il monitoraggio delle aree interessate prima e dopo il trattamento, per verificare gli effetti dell’azione di controllo. Come secondo tipo di intervento, lungo la costa, sono state installate a cura della Provincia speciali lampade (le cosiddette “Tofolamp” in quanto richiamano nell’aspetto esteriore il “tofo”, la tipica rete da pesca del lago Trasimeno) con la funzione di attrarre gli insetti adulti, facendo in modo di allontanarli dalle aree ricettive. Inoltre sono stati montati su pali dei fari che proiettano la loro luce su piante e vegetazione distogliendo il moscerino dalla zone frequentate dagli uomini. Complessivamente sono state montate 60 tofolamp e 20 fari, ma constatata l’ottima funzionalità e riuscita, si prevede per il prossimo anno di aumentarne il numero.

Oltre a questi interventi, qualvolta si sono rilevate nei centri urbani e nelle strutture ricettive quantità tali di chironomidi da risultare fastidiose, in accordo con le Amministrazioni comunali e d’intesa con le strutture ricettive, sono stati effettuati trattamenti con prodotti a bassa tossicità. Durante tutta la stagione estiva si è cercato infine di sensibilizzare le Amministrazioni comunali e le strutture ricettive affinché adottassero misure preventive, come la sostituzione delle lampade a luce bianca con lampade a luce gialla e come lo sfalcio dell’erba e di piante infestanti, in modo da diminuire la possibilità di sosta dei chironomidi durante l’orario diurno. “Con questo sistema integrato di interventi – sostiene il vicepresidente della Provincia di Perugia Palmiro Giovagnola - si può tranquillamente affermare che gli obbiettivi che l’amministrazione provinciale si era prefissata sono stati raggiunti; le serate in cui i chironomidi, come negli anni precedenti, arrecavano un fastidio insopportabile per i cittadini e per i turisti, mettendo in crisi le attività ricettive, sono state veramente rare.

Si tratta di un progetto di respiro biennale: pertanto tutti gli interventi messi in atto durante la stagione 2005 verranno ripresi ed intensificati all’inizio della prossima estate”.

 
Online Status: Offline
View Editor's Profile Search for other posts by Editor Visit Editor's Homepage Back to Top
 
2 User(s) are browsing this topic, 2 Guest(s) and 0 Member(s)
0 Members:
<< Prev Topic Trasimeno Lake Next Topic >>

If you wish to post a reply to this topic you must first login
If you are not already registered you must first register

  Post ReplyPost New Topic
Printable version Printable version

Forum Jump
You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot create polls in this forum
You can vote in polls in this forum



This page was generated in 0,5332 seconds.

[ Users browsing page: none ]



Copyright © 2001-2004 lago trasimeno tourism guide . All rights reserved.



This site is best viewed at 1024x768 screen resolution.
Back to Top